country-house_01.jpg
country-house_02.jpg
country-house_03.jpg
country-house_05.jpg
country-house_06.jpg
country-house_09.jpg
country-house_10.jpg
country-house_11.jpg
country-house_12.jpg
country-house_14.jpg
country-house_15.jpg
country-house_16.jpg
country-house_17.jpg
country-house_18.jpg
country-house_23.jpg
industrial-loft_01.jpg
industrial-loft_05.jpg
industrial-loft_06.jpg
industrial-loft_08.jpg

Horm

Sin dal 1989, anno della sua fondazione, Horm crea emozioni trasformando gli spazi del vivere in ambienti unici ed esclusivi, ma al contempo accoglienti, ospitali e funzionali. I valori che contraddistinguono il marchio sono il design, affidato ad architetti e designers di fama internazionale, la passione che è il motore dell’intero processo generatore delle idee, e infine la casa, intesa come ambiente privato o commerciale, destinazione di tutti i prodotti della collezione.
Nello scenario del design dell’abitare, Horm afferma la propria identità attraverso due approcci progettuali distinti, proponendo sia forme pure e funzionali che vere e proprie sculture domestiche, collocabili in quel sottile confine che divide la serialità dall’arte.
Il legno, protagonista della storia di Horm, è affiancato dal vetro, dalle pietre e dai metalli che insieme si bilanciano in una logica estetica dalle tonalità neutre del bianco e del nero, in contrappunto alle possibilità opzionali dei colori laccati.
La collezione ha come denominatore comune l’esclusività, che nei suoi diversi frangenti è dichiarata da tecnologie raffinate o meccanismi invisibili, ed è sempre contraddistinta dalla precisione artigianale e dalla cura del dettaglio.
Con i suoi arredi, connubio di semplicità, arte e innovazione, Horm offre ai più esigenti un’ambiente living essenziale ma al contempo ricercato, conferendo ad ogni abitazione un carattere di unicità ed esclusività.
In aramaico antico HORM significa “recinto sacro con diritto di asilo“.
Questo recinto accoglie grandi maestri dell’architettura contemporanea (Mario Bellini, Mario Botta, Steven Holl, Toyo Ito, Matteo Thun), artisti di fama internazionale (Karim Rashid, Sebastian Errazuriz) e giovani e poliedrici designers che, con l’esperienza degli artigiani Horm, contribuiscono allo sviluppo di prodotti dalla grande personalità che coniugano estetica, funzionalità e stupore.

COMPASSO D’ORO

Istituito nel 1954, il Premio Compasso d’Oro ADI è il più antico ma soprattutto il più autorevole premio mondiale di design. Nato da un’idea di Gio Ponti, nel 1964 fu preso in gestione dall’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) che sin da allora ne cura l’organizzazione, vigilando sulla sua imparzialità e sulla sua integrità. Il premio viene assegnato ogni tre anni sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI, costituito da una una commissione di esperti, designer, critici, storici e giornalisti di settore, impegnati tutti con continuità nel valutare e selezionare, anno dopo anno, i migliori prodotti che vengono poi pubblicati negli annuari ADI Design Index.
I quasi trecento progetti premiati in oltre cinquant’anni di vita del premio, insieme ai quasi duemila selezionati con la Menzione d’Onore, sono raccolti e custoditi nella Collezione Storica del Premio Compasso d’Oro ADI. Nel 2004, il Ministero dei Beni Culturali ha dichiarato la collezione “di eccezionale interesse artistico e storico” inserendola conseguentemente nel patrimonio culturale nazionale.

Horm è stata premiata con il Compasso d’Oro in tre edizioni, e ha ricevuto cinque Menzioni d’Onore.
I premi sono stati assegnati per la comunicazione, la grafica, il packaging e, naturalmente, il prodotto, a dimostrazione che il percorso di affermazione e consolidamento di questo giovane marchio nel panorama internazionale del design è frutto di una filosofia che pervade tutti i progetti creativi dell’azienda, finalizzandoli allo sviluppo di prodotti unici ed esclusivi.

1994 – XVII edizione
Menzione d’Onore per il prodotto (tavolo Tola)

1998 – XVIII edizione
Premio Compasso d’Oro per la grafica (Horm: Istruzioni di montaggio)
Menzione d’Onore per il packaging (tavolino Take)
Menzione d’Onore per il prodotto (tavolo Wow)

1999 – ADI Design Index
Pubblicazione del letto Sottiletto

2001 – XIX edizione
Menzione d’Onore per il prodotto (letto Sottiletto)

2004 – XX edizione
Premio Compasso d’Oro per il prodotto (panca Ripples)

2007 – ADI Design Index
Pubblicazione del contenitore Blend

2008 – XXI edizione
Premio Compasso d’Oro per la Comunicazione (stand Horm al Salone del Mobile 2005)
Menzione d’Onore per il prodotto (contenitore Tide)

2008 – ADI Design Index
Pubblicazione del contenitore A/R

2011 – ADI Design Index
Pubblicazione della mensola Sinapsi